San Francesco!!!!!!

standard 10 ottobre 2011 Leave a response

Buongiorno a Tutti!!!!

Cucina Mon Amour – Google

Vorrei iniziare questa settimana facendo un passo indietro nel tempo…. perché mi sono dimenticata che il 04  ottobre era giorno di San Francesco, patrono dell’Italia e degli animali.

Simbolo di una  vita semplice, povera e per l’amore a tutti gli esseri viventi.

Mi sono accorta di questa ricorrenza sabato scorso, quando ho visto, per puro caso, una processione e mi sono chiesta che festa era. E pure avevo visto persone che portavano i cagnolini in processione. Ma non é mai tardi per festeggiare questo Santo straordinario che ci ha sempre insegnato ad avere Amore!!! 

Cucina Mon Amour

Amore per il prossimo, amore per gli animali, Amore!!! Rispetto e quel tocco di disaffezione per le cose materiali  Questo Santo ci fa riflettere tanto, cosa sana e appropriata nei giorni nostri

Sono stata ad Assisi nel 2009 per la prima volta in vita mia, e vi posso dire che l’emozione che ho provato, quando sono recata nella sua tomba, é stata fortissima. Si sprigiona una energia in quel luogo che non riesco a spiegare.. Non ci sono parole per descrivere.

Sinceramente non potevo dimenticare questa ricorrenza, visto il mio amore per gli animali. Ho già avuto una cagnolina, che se n’é andata di vecchiaia, e attualmente ho dei meravigliosi gattini, che mi fanno tanta compagnia e mi donano tanto amore.

Cucina Mon Amour

A loro e a tutti gli animali dedico questo post a San Francesco, chiedendo una benedizione speciale a loro, a tutti gli animali di questa terra.

Mi chiedo come si possono fare del male a creaturine così, come fare a non prendersi cura della loro vita????? Non so rispondere!!! E penso, sinceramente, che chi non rispetta gli animali, non rispetterà mai nessuno!!!!! 

Cucina Mon Amour

 Anche in ritardo voglio festeggiare questo straordinario Santo e fare un augurio speciale a tutte le persone che amano gli animali. 

E per ricordare San Francesco vi dedico un passo della poesia della predica agli uccelli:

« …et venne fra Cannaia et Bevagni. E passando oltre con quello fervore, levò gli occhi e vide alquanti arbori allato alla via, in su’ quali era quasi infinita moltitudine d’uccelli. E entrò nel campo e cominciò a predicare alli uccelli ch’erano in terra; e subitamente quelli ch’erano in su gli arbori se ne vennono a lui insieme tutti quanti e stettono fermi, mentre che santo Francesco compié di predicare (…) Finalmente compiuta la predicazione, santo Francesco fece loro il segno della croce e diè loro licenza di partirsi; e allora tutti quelli uccelli si levarono in aria con maravigliosi canti, e poi secondo la croce c’aveva fatta loro santo Francesco si divisoro in quattro parti (…) e ciascuna schiera n’andava cantando maravigliosi canti »    

A tutti voi!!!!     

Related Posts

Leave a response

  • Leave a Response

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend