Zucchine Ripiene alla Libanese

standard 30 Ottobre 2021 Leave a response

Ciao a Tutti.

Questo piatto era ricorrente a casa di nonna Irma, le zucchine ripiene alla libanese, al meno una volta ogni 15 giorni nonna metteva a cuocere le zucchine in padella, a fuoco basso, ed il profumo si diffondeva per tutta la casa.

Ogni stanza si riempiva di un profumo di una particolare spezia presente in questa ricetta, non si trova in Italia ma possiamo prepararla facilmente mescolando 4 tipologie di spezie, che si trovano in qualsiasi negozio dove vendo spezie varie. Oppure miscelare direttamente a casa se abbiamo tutti gli ingredienti in polvere.

In Brasile questo mix di spezie si chiama “Pepe Sirio”, e si abbina perfettamente con piatti a base di carne, polpette, polpettone, spezzatino di manzo, ecc.

Quando trovo un negozio di spezie chiedo se mi possono preparare direttamente questa miscela con le proporzioni basandomi su cucchiaio. Vi posso garantire che il profumo vi porterà dritto in oriente. Le spezie sono: Pepe Nero, Chiodi di Garofalo, Cannella e Noce Moscata.

Se avete questi ingredienti in polvere a casa potete già miscelare nella seguente proporzione:

La ricetta per il Pepe Sirio:

  • 2 Cucchiai di Pepe Nero in Polvere
  • 1 Cucchiaio di Canella in Polvere
  • 1/2 Cucchiaio di Chiodi di Garofalo in Polvere
  • 1 Cucchiaio di Noce Moscata

Questo mix é fondamentale per la preparazione di questo piatto, fa la differenza, ma se volete potete farne a meno.

Un altro ingrediente importante di questo piatto é il riso. Io opto per il Basmati che é un riso profumato che si abbina bene con la carne e la zucchina.

La ricetta si prepara in pochi minuti, ma la cottura é lenta e a fuoco bassissimo, quanto più basso il fuoco meglio viene, per il fatto che si insaporisce bene e il riso si cuoce alla perfezione.

Di solito rimane sempre un po’ di ripieno e nonna Irma faceva delle piccole polpettine e li metteva in mezzo alle zucchine e faceva cuocere tutto insieme. Non vi dico che la parte che più mi piaceva, di questo piatto, erano proprio le polpettine aggiunte.

Ingredienti per 2 Persone:

  • 4 Zucchine Grande
  • 300 g di Carne Macinata
  • 2 Cucchiai di Riso Basmati Crudo
  • Sale qb
  • 1/2 Cucchiaino da Caffè di Pepe Sirio
  • Prezzemolo Tritato
  • Polpa di Pomodoro a pezzi
  • 2 Cucchiai di Acqua
  • 1 Filo d’Olio Extravergine

Procedimento

  • Prendete il riso lavate, sciacquate bene, e lasciate scollare da parte.
  • Lavate e asciugate le zucchine, togliete le estremità e tagliate a metà.
  • Con un coltellino togliete il centro delle zucchine.
  • A parte unite: il macinato, salate, aggiungete il prezzemolo, il pepe sirio e il riso.
  • Impastate fino ad amalgamare bene tutti gli ingredienti.
  • A questo punto potete riempire le zucchine.
  • Con il macinato che avanza potete fare delle polpettine.
  • Prendete una padella, adagiate le zucchine, le polpettine.
  • Prendete la polpa di pomodoro a pezzetti e mettete un cucchiaio di polpa di pomodoro sopra ogni zucchine, senza esagerare, il pomodoro deve solo insaporire e non fare sugo.
  • Fate un giro di sale sopra il tutto e un giro di olio extravergine, e aggiungete i 2 cucchiai di acqua.
  • Con la carta forno, tagliate a misura della padella, stropicciate e passate sotto l’acqua corrente.
  • Aprite nuovamente il foglio e coprite tutte le zucchine.
  • Chiudete con un coperchio e accendete il fuoco bassissimo e lasciate andare per 1 ora circa.
  • Ogni tanto controllate che non si asciuga troppo, se necessario aggiungete un goccino di acqua in più.
  • A fine cottura risulterà perfettamente cotto sia il riso che la carne macinata.

E’ un piatto delizioso, delicato e pieno di sapori diversi dal solito. Sono sicura che piacerà a molti. Il profumo si diffonderà per la stanza e piano piano si sentirà un profumo delicato e diverso, é il pepe sirio.

Dosate bene questa spezie, non deve predominare nel piatto, ma esaltare i sapori della carne, riso e zucchine.

Una puntina di 1 cucchiaino di caffè già é il sufficiente per dare quella spinta nel piattto.

Buon Appetitto.

La Pizza Parigina

standard 17 Ottobre 2021 Leave a response

Ciao a Tutti.

Qui a casa il sabato sera è sinonimo di pizza, ci vuole. Normalmente andiamo a prendere da asporto e poi a casa gustiamo con un buon programma in tv, oppure preparo a casa: impasto, salsa di pomodoro, alici e mozzarella.

Qualche volta ho voglia di qualcosa di sfizioso, una ricetta alternativa dal solito e preparo una torta salata, con la pasta brisè e un ripieno di verdure, oppure con la sfoglia e un ripieno di pollo, quiche, ecc.

Nel sito ci sono tantissime versioni nella categoria Torta Salata.

E poi c’è la Sua Eccellenza La Parigina, una pizza rustica di origini napoletana molto saporita e farcita con salsa di pomodoro, prosciutto cotto e provola. Una delizia tra la pasta della pizza e la pasta sfoglia.

Perfetta per un buffet, per un brunch, oppure una merenda.

Pronta in pochissimi minuti e si inforna fino a diventare bella dorata e croccante, e il sabato sera diventa speciale.

Ingredienti

  • 1 Base per Pizza Rettangolare
  • 1 Rotolo di Pasta Sfoglia Rettangolare

Per il Ripieno

  • 1 Barattolo piccolo di Pomodori Pelati
  • Sale / Pepe
  • Olio d’oliva
  • Origano
  • 6 Fette di Prosciutto Cotto
  • 8 Fette di Provola
  • 1 Uovo per spennellare

Procedimento

  • Accendere il forno impostando la temperatura a 180 gradi, modalità ventilato.
  • Prendete il barattolo di pomodori pelati e versate in una ciotola, tagliate grossolanamente i pomodori, condite con sale, pepe, origano e un filo d’olio d’oliva.
  • Prendete la teglia da forno e foderate con la carta da forno, adagiate sopra la base della pizza.
  • Cospargere sopra l’impasto con la salsa di pomodoro, senza esagerare con la salsa.
  • Successivamente ricoprite con le fette di prosciutto cotto la salsa.
  • Poi ricoprite le fette di prosciutto cotto con le fette di provola.
  • Se volete potete aggiungere un paio di cucchiaio di salsa di pomodoro. E’ opzionale
  • Ricoprite con la pasta sfoglia, e sigillate bene i bordi
  • Spennellate con l’uovo sbattuto e infornate per 30/35 minuti circa. Fino a diventare ben dorato.

E’ una di quelle ricette che se avanza, il giorno dopo risulta ancora più buona. Scaldata leggermente in forno, appena per stiepidire, é divina.

La mia é una versione facile e più veloce, poiché ho acquistato gli impasti già pronti. Ma potete preparare l’impasto della pizza il giorno prima e poi procedere con la ricetta.

Buon Appetito.

Far Breton

standard 3 Ottobre 2021 Leave a response

Ciao a Tutti

Dopo un periodo di pausa (forzata) finalmente sono riuscita a riprendere il mio hobby preferito, la mia valvola di sfogo, la mia passione, cucinare, fotografare e scrivere.

Da tanto tempo che pensavo e ricercavo una ricetta originale di un dolce originario della Bretagna, il Far Breton. Dopo tanto leggere e effettuato diverse ricerche su questo dolce, ho deciso di fare di testa mia.

Ho preso tutti gli ingredienti necessari e mi sono messa in cucina a provare. Alcune ricette prevedono l’utilizzo della panna fresca ma ho optato per solo latte.

Un mio consiglio prima di iniziare la preparazione?

Lasciare ammollo nel latte le prugne secche per 1 ora come minino. Se avete tempo potete lasciare ammollo le prugne per tutta la notte.

Il dessert é delizioso, veloce e semplice da preparare. In 15 minuti il dolce é pronto da essere infornato.

Si possono cambiare la tipologia di frutta ? Penso proprio di sì, usando le mele, prugne fresche, frutti di bosco, ecc.

Ma se volete l’originale é con le prugne secche.

Nel latte ho deciso di aggiungere due cucchiai di liquore Porto, avevo questo a disposizione, per dare una nota in più.

Ingredienti

  • 600 ml di Latte
  • 225 g di Prugne Secche
  • 4 Uova
  • 120 g di Zucchero Semolato
  • 150 g di Farina
  • 20 g di Burro
  • 2 Cucchiai di Cognac (opzionale)
  • 1 Bustina di Vanillina oppure Estratto di Vaniglia

Procedimento

Lasciare le prugne secche in ammollo, con 2 cucchiai di cognac (se non avete il cognac potete utilizzare il brandy, rum, oppure il porto) per almeno 1 ora. Se volete potete lasciare in ammollo per tutta la notte e preparare il dolce il giorno dopo.

Accendete il forno e impostate la temperatura a 180° gradi, modalità ventilato.

In una ciotola sgusciate le uova e sbattere con la frusta elettrica per 2 minuti, aggiungete lo zucchero e continuate a sbattere.

A questo composto unite la bustina di vanillina, oppure l’estratto di vaniglia, e la farina. Lasciate da parte.

Prendete un pentolino e con un colino e filtrate il latte nel pentolino e lasciate le prugne nel colino.

Tagliate il burro a pezzettini e scaldate il latte fino a che il burro si sciolga, senza arrivare all’ebollizione.

Una volta sciolto il burro, versate il latte nell’impasto iniziale e mescolate bene, date un’ultima passata de frusta elettrica veloce per amalgamare bene il tutto.

Prendete una pirofila e imburrate e poi cospargere sopra il burro un velo di zucchero semolato, poco, serve solo per impermeabilizzare la pirofila.

Adagiate sul fondo della pirofila in modo uniforme le prugne e versate l’impasto delicatamente per non spostare le prugne.

Infornate per 40/45 minuti circa, fino a diventare compatto e dorato sopra.

Togliete la pirofila dal forno, lasciar raffreddare completamente e per ultimo cospargere di zucchero a velo sopra.

Il liquore che ho aggiunto nel latte per ammollare le prugne é opzionale, potete utilizare qualsiasi altre tipologie di liquore come brandy, rum, il avevo il porto ed é venuto benissimo.

Servito anche tiepido con una pallina di gelato alla crema non é per niente male.

Dessert da rifare assolutamente.

Buon Appetito.

Send this to a friend