Torta dei Re’

standard 2 Gennaio 2022 Leave a response

Ciao a Tutti,

La ricetta di oggi é un dolce molto popolare in Portogallo e Brasile, la Torta dei Re’, una pasta brioche lievitata con tanti canditi e uvetta, decorata e servita nei giorni di festa.

A casa di nonna si preparava per la festa del 06 gennaio, che in Brasile é il giorno dei Re’ Maggi e non della befana. In pratica è il giorno in cui i Re’ Maggi sono arrivati nella grotta portando doni per Gesù Bambino.

Nel giorno dei Re’ si mangia alcuni chicchi di melagrano, 12 chicchi di uva bianca e una fetta della torta dei Re’. Tradizioni popolari diverse ma ricca di rituali propizi per il nuovo anno.

Nonna comunque mi preparava la calza della befana, mi faceva trovare piena di caramelle. Ma per il 06 gennaio non mancava questa deliziosa brioche.

La pasta brioche non é difficile da preparare, ma serve del tempo per le diverse lievitazione da fare. Se si salta un solo passaggio può compromettere il risultato finale.

Vi consiglio di lasciare i canditi e l’uvetta ammollo nel liquore per tutta la notte precedente alla preparazione. Per questa ricetta ho usato il Porto come liquore, ma potete utilizzare il rum, il brandy, come vi piace.

Ingredienti

Per il Lievitino

  • 20 g di Zucchero Semolato
  • 25 g di Lievito di Birra Fresco
  • 50 ml di Latte Tiepido
  • 50 g di Farina 00

Per l’Impasto

  • 350 g di Farina 00
  • 70 g di Zucchero Semolato
  • 75 g di Burro
  • 1 Pizzico di Sale
  • La Buccia grattugiata di 1 Arancio
  • La Buccia grattugiata di 1 Limone
  • 3 Uova
  • 50 ml di Liquore Porto (oppure Rum)
  • 150 g di Frutta Candita Mista
  • 50 g di Uvetta
  • 20 g di Zucchero a Granella
  • 6 Ciliegie Candite
  • Fette di Arance

Per Spennellare

  • 1 Tuorlo
  • 1 Cucchiaio di Olio d’Oliva

Procedimento

  • Per prima preparate il lievitino, scaldate leggermente il latte, 35° gradi circa, in una ciotola sbriciolate il lievito di birra e aggiungere lo zucchero, il latte tiepido e per ultimo la farina. Mescolate bene e avvolgere la ciotola nella pellicola e lasciar lievitare per 1 ora e 30 minuti circa.
  • Nel frattempo lasciate in ammollo la frutta candita con l’uvetta nel liquore, meglio se ammollato per tutta una notte.
  • Quando sarà trascorso questo tempo il lievitino dovrà essere già attivo e potete passare alla preparazione dell’impasto.
  • In una ciotola grande potete unire le uova con lo zucchero semolato e sbattere bene con una frusta a mano, poi aggiungere la buccia di arancio e limone grattugiata,
  • Poi aggiungete il lievitino e potete iniziare a sbattere con la frusta elettrica, con il gancio da pane, e poco per volta aggiungete pezzettini di burro, incorporando bene.
  • Sempre poco per volta aggiungete la farina e continuate a sbattere.
  • Quando tutti gli ingredienti sono incorporati e l’impasto risulterà bello liscio potete scollare i misto di canditi e uvetta e poi unite all’impasto e incorporate bene.
  • A questo punto avvolgere la ciotola con la pellicola e lasciate lievitare per 2 ore e 30 minuti.
  • Quando l’impasto é raddoppiato togliete la pellicola e prendete uno stampo da ciambellone e spennellate con burro.
  • Prendete l’impasto e adagiate nello stampo da ciambellone.
  • Avvolgete lo stampo nella pellicola e lasciate lievitare per un’altra ora.
  • Trascorso questo tempo potete spennellare con il mix di tuorlo e olio d’oliva e decorate con le ciliegie candite, le fette di arancio, lo zucchero a granella. Lasciate lievitare ancora per 30 minuti.
  • Accendete il forno, modalità ventilato, impostate la temperatura 180° gradi.
  • Quando il forno sarà caldo potete infornare per 30/35 minuti circa.
  • Se la torta prende subito colore aprite il forno e coprite con la carta alluminio per cuocere senza che la parte esterna si bruci.
  • Per essere sicura della cottura fate la prova dello stuzzicadenti, che dovrà uscire asciutto.
  • Sfornate e lasciate raffreddare prima di togliere dallo stampo.

Una ricetta perfetta per le giornate di festa, per la merenda, una alternativa per il pandoro e panettone.

Vi auguro un sereno 2022 e buon 06 gennaio.

Buon Appetito.

Ghirlanda di Natale

standard 16 Dicembre 2021 Leave a response

Ciao a Tutti

Il mese di dicembre é dedicato alle ricette per le giornate di feste, dolce o salato non importa, i piatti sono ricchi, particolari nel gusto, decorati con motivi natalizi.

Oggi vi propongo una ricetta che ho visto tanto tempo fa nel blog di Chiarapassion e mi é piaciuto molto e ho trovato perfetto per questi giorni. Una ghirlanda di pan brioche con un ripieno a base di burro, cannella e scorza di arancia. Una vera delizia e molto bella da portare a tavola per i nostri amici e parenti.

La ricetta é semplice e facile da preparare, come piace a me. Le cose troppo complicate non mi piacciono.

Sarà che mi ricordo di nonna quando leggeva una ricetta, in base agli ingredienti lei decideva se fare o meno una ricetta. Oppure lei dimezzava alcuni ingredienti e si regolava sempre a modo suo.

Usava le sue mani come bilancia, calcolava quasi tutto a occhio e veniva tutto bene. Io non sono così, principalmente con i dolci, per me gli ingredienti devono avere un peso specifico, altrimenti non vengono bene. Era un suo talento fare tutto ad occhio con un eccellente risultato.

Da giovane lei ha lavorato presso ad una “Latteria”, era una specie di pasticceria che vendeva latte, burro, panna, dolci, zucchero, un po’ di tutto.

E con i dolci non ci faceva molto, li preparava ma non li mangiava. Diceva sempre che i profumi della latteria aveva creato una specie di assuefazione per i dolci. Non assaggiava le proprie pietanze dolci ma le piaceva vedere gli altri che gustavano i suoi dolci.

E’ proprio bello i nostri ricordi da bambini, i miei sono questi racconti di mia nonna, il suo modo di fare in cucina, nella casa, i suoi racconti di quando era giovani, quanti ricordi. Oggi che sono tanti anni che non c’è più mi sono rimasti tutti queste splendide immagini di lei. Ogni ricetta mi riporta ad un ricordo specifico.

La ghirlanda di pan brioche é anche un ottimo pensierino di natale, si possono preparare un paio di giorni prima di natale, confezionare e portare come regalo ai nostri parenti e amici.

Sono sicura che i regali fatti da noi sono sempre graditi, sono pezzi che ci mettiamo tanto affetto e passione per quello che cuciniamo.

Ingredienti:

Impasto

  • 200 g di Farina 0
  • 40 g di Burro Morbido
  • 25 g di Zucchero
  • 10 g di Lievito di Birra Fresco
  • 125 ml di Latte
  • 1 Punta di Sale
  • 1/2 Cucchiaino di Cardamomo Macinato
  • 1 Bustina di Zafferano

Ripieno

  • 50 g di Burro Morbido
  • 25 g di Zucchero
  • 1/2 Cucchiaino di Cannella
  • 1 Bustina di Vanillina
  • Scorza di Arancia
  • Semi di Papavero(optional)
  • 1 Pizzico di Sale

Procedimento

  • In un pentolino scaldate leggermente il latte senza portarlo ad alta temperatura, poi aggiungete pezzettini piccolissimi di burro e la bustina di zafferano e lasciate sciogliere il burro con il calore del latte.
  • A questo punto aggiungete il lievito di birra e lasciate sciogliere.
  • Aggiungete lo zucchero, il sale ed il cardamomo.
  • A questo punto potete aggiungere la farina, poco per volta e poi potete trasferire in una spianatoia infarinata ed impastare con le mani fino a diventare un impasto morbido ed elastico. Se volete potete utilizzare la frusta elettrica con il gancio per pane.
  • Rimettere l’impasto nella ciotola infarinata e lasciar lievitare per 2 ore e 30 minuti.
  • Preparate il ripieno mescolando bene il burro, lo zucchero, la cannella, la scorza di arancia grattugiata, il semi di papavero (optional) e il pizzico di sale. Lasciate a parte.
  • Trascorso il tempo di lievitazione riportate sulla spianatoia infarinata e con l’aiuto di un mattarello stendere l’impasto e poi spalmate il ripieno su tutta la superficie dell’impasto.
  • Arrotolate l’impasto sigillando bene i bordi e poi tagliate a metà per lungo e poi intrecciate l’impasto e unite i bordi formando la corona.
  • Adagiate nella teglia da forno, foderata con la carta da forno, rimettete la pellicola e lasciate lievitare ancora per un’atra ora.
  • Nel frattempo scaldate il forno a 180 gradi, modalità ventilato.
  • Sgusciate un uovo e aggiungete un po’ di latte e sbattete bene
  • Spennellate la corona e infornate per 18/20 minuti circa.
  • Togliete dal forno e lasciar raffreddare completamente.
  • Se volte potete lucidare la corona con la marmellata di albicocca, sciolta con un goccino di acqua calda.

La casa é tutto un profumo fresco di arancio e cannella, mescolata con l’odore di pan brioche. Il profumo di casa vissuta, di festa, di comfort food.

Accompagnata con una buona tazza da te’ é ottimo per una merenda, oppure per colazione.

Perfetta per un regalo di natale.

Buon Apetito.

Torta all’Arancia farcita con Marmellata di Arance e Glassa

standard 13 Novembre 2021 Leave a response

Ciao a Tutti.

Autunno per me é la stagione di sapori agrumati, di funghi porcini, verza, cavolo nero, cavolfiori, lasagna, polenta, sapori forti e decisi.

Nel periodo autunnale in Brasile mia nonna sfornava una torta all’arancia deliziosa, in pratica la ricetta era una base sponge e poi una volta tolta dal forno, ancora calda, lei buccarellava la torta con uno stuzzicadenti e poi versava il succo di due arance e lasciava assorbire tutto il succo, senza togliere la torta dello stampo.

Lasciando la torta nello stampo, piano piano, la base assorbiva tutto il succo di ben 2 arance, la torta era bella umida e fresca, con un profumo incredibile. Era una delle mie torte preferite.

La torta che nonna Irma preparava era questa: http://cucinamonamour.com/2011/05/torta-allarancia.html

Gli ingredienti era per una torta grande, se volete potete dimezzare le dosi e bagnare con il succo di 1 arancio.

Un’altra versione già pubblicata da me é la Chiffon Cake all’Arancia, alta, soffice, agrumata, divina. Per la ricetta cliccate http://cucinamonamour.com/2018/03/chiffon-cake-allarancia.html

Ma quest’anno ho voluto prendere la ricetta di nonna e rifare a modo mio, aggiungendo l’arancia all’impasto, farcendo con la marmellata di arance e glassando per dare una golosità in più.

E’ venuta benissimo, soffice, profumatissima e deliziosa. La marmellata d’arance dona un tocco in più e la glassa dona golosità.

Ingredienti

  • 2 Uova
  • 100 g di Zucchero
  • 130 g di Farina 00
  • 1/4 di Tazza di Olio di Semi
  • 1/4 di Tazza di Latte
  • 1 Arancio (Buccia Grattugiata + il Succo)
  • 1/2 Bustina di Lievito per Dolci
  • 1 Bustina di Vanillina
  • Marmellata d’Arance
  • 200 g di Zucchero a Velo
  • 2 Cucchiai (circa) di Succo d’Arancia

Procedimento

  • Accendete il forno, impostate modalità statica, a 180 gradi.
  • In una ciotola rompete le uova e iniziate a sbattere con una frusta elettrica, montate e versate lo zucchero semolato.
  • Aggiungete l’olio di semi e il latte, mescolate.
  • La buccia grattugiata ed il succo di 1 arancio.
  • Unite poco per volta, e setacciando, la farina con il lievito e la vanillina.
  • Trasferite l’impasto in uno stampo tondo piccolo, da 20 cm, imburrato e infarinato.
  • Infornate per 35 minuti circa. Fate sempre la prova dello stuzzicadenti per verificare se la torta é perfettamente cotta.
  • Sfornate e lasciare raffreddare completamente.
  • Una volta fredda, spremette il succo di 1 arancio.
  • Tagliate a metà la torta e bagnate la prima metà con un po’ del succo d’arancio.
  • Spalmate la marmellata d’arance e ricoprite con l’altra metà della torta. Potete bagnare leggermente con un po’ di succo d’arancio.
  • A parte setacciate lo zucchero a velo e aggiungete un cucchiaio di spremuta d’arancio. Mescolate e se necessario versate un’altro pò di succo.
  • Ricoprite con la glassa la torta.
  • Lasciate assorbire il tutto, lasciando un pò a riposo e potete servire la torta.

Torta perfetta per la colazione, merenda, accompagnata da una buona tazza di thé.

Buon Appetito.

Send this to a friend